La lavorazione

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La Salina di Margherita di Savoia comunque è dotata di un impianto di impacchettamento del sale, sia fino che grosso in pacchi da chilo. Il processo di impacchettamento del sale avviene in varie fasi, tutte in piena armonia con i criteri di genuinità e bontà del prodotto, senza cioè l’ausilio di un qualsivoglia additivo che possa compromettere l’integrità e purezza del prodotto SALE.

Il sale prima di essere confezionato, viene prelevato dalle aie di ammassamento caricato su camion e trasferito all’impianto di impacchettamento per essere fatto passare entro cilindri forati di acciaio detti TROMMEL. Tramite questi ultimi si effettua una sorta di separazione del sale dagli inerti eventualmente presenti.

La fase successiva è quella di lavaggio del sale con acqua satura (salata) per liberare il sale da eventuali altre impurità come per esempio il pulviscolo atmosferico, che facilmente vi si deposita durante la sua permanenza sulle aie di ammassamento.

A questo punto ricorre la necessità di liberare il sale da tutta quell’acqua che prima era servita per il suo lavaggio; a ciò si giunge grazie a delle centrifughe che per effetto di un vorticoso moto rotatorio separano l’acqua dal sale, che tuttavia, essendo altamente igroscopico, conserva ancora a questo punto della lavorazione un alto tasso di umidità. Quest’ultima viene eliminata facendo passare il sale entro dei forni a LETTO FLUIDO in cui vi è un getto di aria calda che porta il sale a valori di umidità dell’ordine dello 0,1%, quindi atto ad essere impacchettato.

Prima che ciò avvenga il sale viene fatto passare attraverso dei vagli che provvedono prima a separare il sale grosso da quello fino e subito dopo a riempire i relativi silos di contenimento, direttamente collegati con le macchine impacchettatrici. Tali macchine in numero di 2 hanno ciascuna una produttività di 300 pacchetti al minuto di sale grosso e di 200 astucci al minuto di sale fino.

I pacchetti così ottenuti vengono raggruppati in 10 o 12 a seconda che si tratti rispettivamente di sale fino o grosso e tenuti insieme da una pellicola di cellophan; essi confluiranno successivamente verso un’ulteriore macchina preposta alla formazione di pedane del peso complessivo di 10 quintali ciascuna, le quali dopo essere state adeguatamente incellofanate, onde consentire un più agevole carico e trasporto, vengono stoccati in un apposito magazzino, pronte per essere vendute.

© 2015 CEA Margherita di Savoia (BT). All Rights Reserved. Designed By JoomShaper. Webmaster MR

Search