News

Comune di Margherita e Legambiente insieme per l’istituzione di un CEA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

MARGHERITA DI SAVOIA - Lo scorso 7 ottobre, è stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra il Comune di Margherita di Savoia e Legambiente per l’armonizzazione e la valorizzazione delle attività del Centro Visite, del Museo Storico della Salina, della Zona Umida e degli impianti di lavorazione della Salina, finalizzato all’apertura di un CEA-Centro Educazione Ambientale. (Leggi)

«Questo protocollo rappresenta un momento significativo per l’amministrazione - ha dichiarato il sindaco Paolo Marrano -, ma soprattutto per tutta la comunità. Finalmente, c’è un punto di riferimento come Legambiente. Tutti conoscono l’associazione che ha una rilevanza nazionale, e in tutti i posti turistici di alto livello c’è un circolo dell’associazione, c’è un CEA e credo che anche a Margherita di Savoia finalmente si possa iniziare una nuova era.

Tutto è finalizzato alla conoscenza capillare della zona Ramsar, ma soprattutto alla possibilità di dare occupazione anche ai nostri giovani. È un altro tassello, perché ci stiamo sforzando proprio per dare occupazione a Margherita, e tra qualche giorno sarà pronto anche il Villaggio dei Salinieri dove sarà inaugurato l’infopoint, e pian piano stiamo portando a termine tutte le progettualità che purtroppo richiedono tempi lunghi. Credo che la strada sia quella giusta e speriamo che nel prossimo futuro, attraverso altre strutture che si stanno organizzando, possiamo dare sempre più opportunità ai nostri giovani».

Il turismo ambientale, in questi ultimi anni, è divenuto un target sempre più di qualità e crescente, che deve essere intercettato e sviluppato in un territorio, come quello di Margherita di Savoia, con un patrimonio naturalistico senza eguali.

«Legambiente è un’organizzazione importante e di livello e l’istituzione di un CEA a Margherita significa la messa in rete della città con tutti i CEA a livello nazionale - spiega Marrano -. L’idea è semplicissima: la messa in rete significa conoscenza, diffusione, consapevolezza che a Margherita c’è una zona Ramsar, delle risorse naturali da non perdere. È volontà della maggioranza quella di favorire e dare impulso e sviluppo al settore turistico alberghiero a Margherita. Tutte le imprese che vogliono costruire alberghi saranno agevolati nelle procedure, perché il nostro intento è quello di creare turismo di qualità. Questo è uno dei motivi per iniziare a pensare anche alla destagionalizzazione. Da soli si può fare poco, ma uniti e con la convergenza di tutti sicuramente i tempi saranno ridotti e i risultati eccellenti».

«Questo protocollo va nella direzione di porre al centro Margherita di Savoia come punto di riferimento per la valorizzazione, formazione, ricerca, monitoraggio, sviluppo e promozione ambientale, culturale, naturalistica e turistica - spiega Ruggero Ronzulli, presidente del Circolo Legambiente Margherita di Savoia -. È un’importante occasione per il nostro paese e per il territorio per riqualificarsi e valorizzare al meglio l’immenso dono che la natura ci ha offerto. Lavoreremo al meglio per creare una rete territoriale capace di affrontare le sfide future e ridare lustro a Margherita di Savoia, che come un chicco di sale racchiude in se una miriade di sfaccettature e di possibilità.

Il lavoro di squadra è fondamentale, andando oltre le divergenze e le vedute, affinché un intero paese possa riacquisire fiducia e valore. E questo protocollo va proprio in questa direzione. Da subito, ci attiveremo per creare, in sinergia con tutti gli operatori del territorio, le migliori offerte educative e turistiche a chi vorrà scoprire i tesori di Margherita di Savoia. Una nuova politica di accoglienza ed educativa che parta dalle generazioni più giovani per giungere alle loro famiglie. È quello che abbiamo cercato di fare in questi anni attraverso le nostre campagne e le nostre iniziative e siamo certi che attraverso questo nuovo strumento sarà possibile allargarlo ed ampliarlo ad un raggio sempre più ampio».

In sintesi, attraverso il protocollo si stipula e si istituisce la sede del CEA di Legambiente presso l’attuale Centro Visite (sito in via Africa Orientale, 50) e presso le aree di competenza del Centro Viste-Percorsi e della Riserva naturale della Salina di Margherita di Savoia, presso il Villaggio dei Salinieri per il Sentiero Airone. Il Circolo Legambiente Margherita di Savoia si servirà dell’immobile quale sede del Centro Visite-Percorsi e CEA-Centro Educazione Ambientale. Punto importante del protocollo è quello in cui le parti si impegnano a stabilire le nuove tariffe da applicare per le viste guidate e i criteri e le modalità di selezione delle guide.

© 2015 CEA Margherita di Savoia (BT). All Rights Reserved. Designed By JoomShaper. Webmaster MR

Search